print preview

Controllo degli armamenti NBC

«La Svizzera si impegna per impedire la proliferazione di armi di distruzione di massa nucleari, biologiche e chimiche e a favore della loro completa eliminazione» (Rapporto del Consiglio federale sulla politica di sicurezza della Svizzera, 2010).

La Svizzera intende portare avanti gli sforzi compiuti a livello internazionale nell'ambito del controllo degli armamenti e della difesa contro la proliferazione delle armi di distruzione di massa. In quanto promotore della sicurezza nazionale e internazionale, il Laboratorio Spiez si adopera per la riduzione dei pericoli rappresentati dalle armi di distruzione di massa, sostenendo la preparazione e l'attuazione dei trattati internazionali per il disarmo e il controllo degli armamenti con le seguenti prestazioni:

  • consulenze per il DFAE, la SECO e i gruppi di controllo delle esportazioni
  • perizie nell'ambito di trattative di disarmo per conto di rappresentanti svizzeri
  • partecipazione a trattative di disarmo
  • fornitura di sostanze, analisi e dati ad organizzazioni internazionali
  • esercitazioni di misurazione
  • formazione di ispettori nel campo del controllo degli armamenti
  • adempimento di compiti conferiti dalle autorità nazionali
  • sensibilizzazione alla problematica del duplice impiego

Con la serie di conferenze «Spiez CONVERGENCE», il Laboratorio Spiez ha creato una piattaforma informativa e di discussione sui progressi e sulle tendenze nel settore delle scienze e della tecnologia nonché un punto di convergenza di diverse discipline che potrebbero avere importanti implicazioni per la Convenzione sulle armi biologiche, la Convenzione sulle armi chimiche e i regimi di controllo delle esportazioni.

Contatto: Dott. Cédric Invernizzi

Controllo degli armamenti nucleari

Nell'ambito del controllo degli armamenti nucleari, il Laboratorio Spiez fornisce consulenza alle delegazioni svizzere coinvolte in trattative e agli organi federali incaricati dell'attuazione dei trattati di disarmo e non proliferazione nucleare. In questa categoria rientrano attività specialistiche a sostegno del Trattato per la messa al bando degli esperimenti nucleari (Comprehensive Test-Ban Treaty, CTBT). Il Laboratorio Spiez ha accesso ai dati del Sistema di monitoraggio internazionale (International Monitoring System, IMS), dove può seguire le misurazioni e i dati dell'International Data Center (IDC). In caso d'incidente nucleare, la rete mondiale fornisce in breve tempo dati relativi ai radionuclidi provenienti da circa 80 stazioni di misurazione.
Nel campo della scienza forense nucleare si occupa di risalire alla provenienza o al produttore dei campioni radioattivi o del materiale fissile.

Contatto: dott. Christoph Wirz

Controllo degli armamenti biologici

Nell'ambito del controllo degli armamenti biologici, il Laboratorio Spiez sostiene le misure per il disarmo, il controllo degli armamenti e il controllo delle esportazioni di armi biologiche e beni a duplice impiego (dual use) nonché l'attuazione di convenzioni, come la Convenzione sulle armi biologiche (BTWC) o il regime di controllo delle esportazioni del Gruppo Australia. Il suo compito principale è fornire consulenza alle delegazioni svizzere coinvolte in trattative e sostenere gli organi federali nell'attuazione delle convenzioni. In particolare fornisce il reporting annuale della Svizzera agli Stati contraenti della BTWC nel quadro delle misure volte a rafforzare la fiducia reciproca. Partecipa alle trattative del Gruppo Australia e supporta le autorità nazionali nell'attuazione e nell'osservanza dei regimi di controllo delle esportazioni.
Nelle attività connesse al meccanismo del Segretario generale dell'ONU (UNSGM), il Laboratorio Spiez è impegnato nella creazione di una rete di laboratori incaricata di identificare, attraverso indagini forensi, la provenienza dei patogeni impiegati intenzionalmente.

Contatto: dott. Maximilian Beckmann

Controllo degli armamenti chimici

In questo ambito il Laboratorio Spiez sostiene le misure per il controllo delle esportazioni e degli armamenti contro la diffusione e la produzione di armi chimiche e per l'attuazione dei trattati multilaterali. Uno dei suoi compiti centrali è fornire consulenza tecnica alle delegazioni svizzere e agli organi federali incaricati dell'attuazione di tali trattati. Il settore Controllo delle armi chimiche è inoltre membro dell'autorità nazionale per l'attuazione della Convenzione sulle armi chimiche (CAC), guidata dal DFAE, e dirige la centrale d'annuncio per le dichiarazioni provenienti dall'industria chimica secondo le disposizioni della CAC. Consiglia l'industria chimica nelle ispezioni di routine dell'OPAC in Svizzera e l'accompagna a livello tecnico.

Contatto: dott. Beat Schmidt


Laboratorio Spiez Austrasse
CH-3700 Spiez
Tel.
+41 58 468 14 00

E-Mail

Laboratorio Spiez

Austrasse
CH-3700 Spiez